Accademia - AIOC

Vai ai contenuti

Menu principale:

Accademia

Chi siamo
Nel 1968 ad Arcetri il Prof. V.Ronchi, insieme ai maggiori scienziati, fondò una delle prime scuole di ottica italiana. I neodiplomati di allora, sotto la guida dell'allievo del Prof. Ronchi, Prof. Sergio Villani, dettero vita ad una associazione che doveva ampliare le conoscenze nel mondo dell'ottica, raggruppare gli ottici italiani, collaborare per un miglioramento professionale. Nacquero in seguito le figure professionali del contattologo e dell'optometrista. Oggi si può dire che "tutto e niente" è cambiato in questo settore: ancora infatti non è stato possibile un legale riconoscimento di questi professionisti. Sembra strano ma a oltre 50 anni dalla costituzione, gli obiettivi A.I.O.C. restano validi e attuali. Cosa significa questo? Le risposte sono innumerevoli e questo può essere il luogo delle molte opinioni e pareri. L'Accademia Italiana Optometristi Contattologi (A.I.O.C) nasce nel 1968 come gruppo di ottici ed amici diplomati in contattologia, con lo scopo di diffondere questa specializzazione e di perfezionarne lo studio e la tecnica. E' la prima associazione professionale costituita in Italia, con sede in Firenze e composta da ottici, optometristi , contattologi ed oculisti italiani ed europei, con un'attività  continuativa e ricca di esperienze nel settore dell'Ottica intesa come Scienza della Visione. Le nostre attività hanno mantenuto il loro significato originario, pur rinnovandosi con i tempi, ed è per questo che entrare a far parte dell'A.I.O.C. significa, oltre al prestigio di appartenere ad una delle più serie organizzazioni professionali, amare il proprio lavoro e voler continuare ad aggiornarsi per offrire il meglio alla società . Questa "necessità  di sapere" si è tradotta in ricerca scientifica, aggiornamento professionale e divulgazione attraverso la Rivista bimestrale di Contattologia ed Optometria che propone articoli inerenti la pratica professionale quotidiana e le novità  tecnologiche del settore, compresi gli studi sperimentali più accreditati. Altri strumenti didattici riguardano la programmazione e l'organizzazione di corsi di aggiornamento, corsi E.C.M., congressi e sistemi di divulgazione audiovisiva rivolti a tutti i professionisti del settore. Dal 27 ottobre 2002 l'A.I.O.C. - con atto notarile - E' divenuta O.N.L.U.S. (organizzazione non lucrativa di utilità  sociale).
          
  1. In ogni momento il pensiero dominante dovrà  essere il benessere visivo del paziente;
  2. In collaborazione, con le altre Associazioni di categoria, promuovere ogni possibile azione finalizzata all'ottenimento del benessere visivo della collettività tutta;
  3. Migliorare continuamente la propria conoscenza tecnica e professionale in modo che i pazienti possano usufruire di trattamenti qualitativamente sempre migliori;
  4. Preoccuparsi che nessuna persona sia privata di assistenza visiva, indipendentemente dalle sue condizioni finanziarie;
  5. Consigliare al paziente, ogni volta che si ritenga necessario, un consulto con altri colleghi optometristi o con specialisti dello stesso settore;
  6. Mantenere il segreto professionale e usare le informazioni sul paziente unicamente a beneficio dello stesso;
  7. Comportarsi come cittadini esemplari;
  8. Mantenere l'ambiente e le attività  professionali negli standards previsti internazionalmente;
  9. Promuovere e mantenere cordiali ed altruistiche relazioni con gli altri membri di Associazioni ed altre professioni sanitarie, per uno scambio di informazioni utili al benessere della collettività .

50  anni  di  storia  dell’Accademia
   50 anni sono  un traguardo  importante nella vita di tutti noi, specialmente se ben portati  e lo sono maggiormente  per la  vita di un'accademia scientifica,  che dimostra così di essere  sempre in  buona  salute .
Si !  la nostra Accademia Italiana Optometristi Contattologi ha  compiuto 50 anni di attività. L’Aioc è nata nel lontano 1968 quando la nostra professione  era  ben diversa da quella di oggi.  Erano  gli anni dell’ Ing. Eddo  Bartoli, del Prof.  Sergio Villani promulgatori dell’ottica come la conosciamo oggi  ed altri personaggi che hanno fatto la storia dell’ottica e dell’optometria in  Italia. Molti colleghi  negli anni sono stati allievi  di questi insegnanti  e li hanno conosciuti personalmente  .L’Aioc da sempre ha promosso una  azione costante ed efficace nei riguardi della  nostra stupenda professione cercando di valorizzarla ai massimi livelli.
Nei giorni 18/19 novembre 2018,   a Firenze, culla dell’ottica italiana ,  si è svolto il nostro convegno biennale  dal titolo: “Optometria: evoluzione della refrazione.” Un incontro aperto a tutti  gli ottici- optometristi , un appuntamento  stimolante e altamente professionale,  un momento di opportunità di crescita,  e che ci ha permesso  di avere un feedback diretto, immediato con tutti i partecipanti. Sono stati ampliamente trattati argomenti  che sono l’evoluzione della refrazione classica come Visual training,  Occhio e postura, Aberrometria, Lenti a fronte d’onda ottimizzato, Contattologia pediatrica ...  Non sono mancati  occasioni per indirizzare verso   una optometria  ai massimi livelli ,  nel tentativo  di creare una collaborazione con altre organizzazioni professionali  nella ricerca di una sana collaborazione con  tutti coloro che si confrontano nel mondo della visione.
La nostra Accademia ha aderito al Tavolo Interassociativo TiOpto  che si propone di “ istituire un Registro Nazionale per definire la buona pratica professionale, comune a tutte le Associazioni aderenti.”  
Accademia Italiana Optometristi Contattologi  A.I.O.C.
Via dello Steccuto, 4  - 50141 Firenze (FI) - Tel e Fax: 055-280161/ 3392387601   aiocitalia@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu